Alpinista austriaco muore sul Cervino, precipitando per trecento metri

Di GIANCARLO COSTA ,

Cervino
Cervino

È stato recuperato privo di vita l’alpinista austriaco caduto ieri per circa 300 metri mentre, insieme ad altri tre connazionali (recuperati illesi), stava percorrendo la via normale italiana al Cervino. Precipitato a circa 3.600 metri, sotto la Testa del Leone, è probabilmente scivolato lungo il versante nevoso senza riuscire ad arrestarsi e riportando traumi mortali. I quattro non era legati in cordata. Avrebbero dovuto raggiungere capanna Carrel (3835 metri) e da lì partire per la vetta.

Fonte lastampa.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti