L’alpinista Daniele Nardi vince il premio Paolo Consiglio del Club Accademico Italiano per la salita al Bhagirathi (India)

Di GIANCARLO COSTA ,

Daniele Nardi_India 2011.gif
Daniele Nardi_India 2011.gif

Un nuovo successo per l’alpinista del SALEWA alpinextrem team Daniele Nardi che sabato 19 maggio, insieme al collega Roberto Delle Monache, ha ricevuto il Premio Paolo Consiglio per la via “Il seme della follia… (fa l’albero della saggezza)” aperta nel settembre 2011 tra il Bhagirathi III ed il Bhagirathi IV, nel Garhwal, Himalaya indiano. La premiazione è avvenuta durante l’incontro annuale dei Delegati del Club Alpino Italiano arrivati da tutta Italia per prendere parte all'Assemblea loro dedicata a Porretta Terme, in provincia di Bologna.

Il prestigioso riconoscimento alpinistico viene assegnato ogni anno dal Caai, Club Alpino Accademico Italiano, ed è dedicato alle spedizioni extraeuropee che si distinguono per prime ascensioni. Il filmato di Daniele Nardi ha riscosso un grande successo tra i circa 600 delegati e presidenti di sezione del Cai: «Tanti complimenti, tanti inviti ad organizzare serate presso le sezioni» – racconta Daniele – «e sopratutto un lungo e sentito applauso durante la proiezione del filmato che ho spiegato dal vivo». La via è stata aperta dai due alpinisti in 3 giorni, dal 14 al 16 settembre 2011, è caratterizzata da 1250 metri di sviluppo per 1018 metri di dislivello su terreno di ghiaccio e misto con difficoltà proposte di WI5+, M6/7, A2/A3. L’itinerario percorre una lingua di ghiaccio che scende verso il basso come uno scivolo verticale di 1200 metri. Sale tra le cime del Bhagirathi III, alto 6457 metri, e il Bhagirathi IV alto 6193 metri e sbuca sulla cresta sommitale, a circa 200 metri dalla vetta del Bhagirathi III.

Fonte Ufficio stampa Salewa

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti