La spedizione al Kangchenjunga in attesa della finistra di bel tempo per tentare la vetta

Di GIANCARLO COSTA ,

I componenti della spedizione al Kangchenjunga
I componenti della spedizione al Kangchenjunga

Secondo quando scritto da Marco Camandona via sms sul suo sito, sono quasi ultimate lo operazioni di acclimatamento in attesa del tentativo di salita al Kangchenjunga, che con i suoi 8516 metri è la terza montagna più alta del mondo. Venti fino a 90 km/h hanno accompagnato gli ultimi giorni, con Camandona ed Emrik Favre che stanno cercando di montare una tenda a 7600 metri, che diventerà Campo 3, mentre François Cazzanelli è sceso al Campo Base perchè non stava bene. Campo Base dove si trova anche Adriano Favre, arrivato in un secondo tempo per dare un supporto logistico e di coordinamento alla spedizione valdostana, di cui fanno parte anche altri due alpinisti italiani; il valtellinese Marco Confortola e il trentino Franco Nicolini.

Per tutti loro si prospetta un tentativo di salire in vetta nella settimana compresa tra il 18 e il 25 maggio, condizioni meteo permettendo.

A breve altre news sulla spedizione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti