Spedizione valdostana verso i 7371 metri del Churen Himal in Nepal con Adriano Favre, Marco Camandona e François Cazzanelli

Di GIANCARLO COSTA ,

Churen Himal.jpg
Churen Himal.jpg

François Cazzanelli, militare appartenente al Gruppo Militare di Alta Montagna, è pronto ad affrontare la sua prima spedizione alpinistica. Affiancato da alpinisti esperti come il capo spedizione, la guida alpina Adriano Favre e il collega Marco Camandona a cui si sono uniti Emrick Favre e Alain Marguerettaz, Cazzanelli  tenterà la prima salita di sempre al versante sud-occidentale del Churen Himal, montagna di 7371 metri di quota. Il Churen Himal è posto ai limiti occidentale della catena himalayana e, più precisamente, nel gruppo del Dhaulagiri: nonostante il riferimento geografico sia noto ai più, questo settore del Dhaulagiri è tra i meno conosciuti e frequentati. In prossimità del Churen Himal è presente anche il Gunstang North Peak (6529 metri s.l.m.), non di particolare difficoltà alpinistica, ma sicuramente impegnativo per la quota e lo sviluppo della via.

La spedizione è partita da Milano Malpensa giovedì 20 settembre verso Kathmandu, dopo lo scalo di Nuova Delhi. Dopo alcuni trasferimenti interni sono previsti sei giorni di trekking prima di raggiungere il campo base, posto in una base strategica a quota 4100 metri di quota, di facile accesso verso le due vie in programma. La scalata verso il Churen Himal comincia a circa 5000 metri di quota, dopo di che ha inizio la scalata in stile alpino verso i 7371 metri della vetta, con possibilità di montare il primo campo base a 5500 metri.

Fonte sportmilitarealpino.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti